Roscellino il padre della scolastica

Roscellino e’ il “padre della scolastica”, (1050-1120) nato a Compiegne e maestro a Loches.

Accusato di eresia nel 1102 ritratto’ per sfuggire al linciaggio, secondo alcuni, oppure, secondo altri, si rifugio’ in Inghilterra. Una tradizione attendibile sostiene che negli ultimi anni di vita si riconcilio’ con Roma.

Colui che verra’ considerato il primo “nominalista”, fu il primo filosofo cristiano del Medioevo che distinse la forma dalla materia, cioe’ il Modello dal suo Creatore.

Quindi per lui la sostanza divina non era “una”, ma bensi’ composta da entita’ distinte. Di qui discende una dottrina eretica nei confronti della fede, per cui le Tre Persone ritornavano ad essere sostanze separate e le grandi eresie di Origene o di Ario potevano venire sostenute nuovamente.

Fu questa, essenzialmente, l’accusa che Sant’Anselmo e poi Guillame de Champeaux (1070-1122) imputarono al filosofo.

Perche’ se la forma puo’ venire separata dalla materia, niente impedisce piu’ allo spirito di considerare Dio stesso come distinto dal reale e l”Essenza dall’Esistenza, con la possibilita’ di arrivare ad una filosofia in cui la ragione trionfasse.

Tuttavia fino alla fine del secolo la dottrina dell’eretico non sara’ insegnata apertamente e probabilmente neppure capita bene.

Il suo unico difensore, Pierre Abelard (1079-1142) ne dava, sotto il nome di concettualismo, una versione edulcorata.

Riassunto
Titolo
Roscellino
Descrizione
Roscellino e' il "padre della scolastica", (1050-1120) nato a Compiegne e maestro a Loches.
Autore
Editore
MM
Logo

Published by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *