Gilberto Erail

Gilberto Erail, cavaliere di grande fama,  era stato sconfitto nell’elezione a Gran Maestro da Gerardo di Ridford, con grave danno per l’Ordine stesso. Ridford si era liberato di lui nominandolo Maestro in Spagna e in Provenza.

Mentre Ridford, con la sua follia, minava l’autorita’ dell’Ordine in Oriente, Erail l’aveva accresciuta con le sue vittorie nelle marche spagnole. Il nuovo Maestro aveva le stesse qualita’ di un Everardo di Barres e di un Blanquefort, buon capitano e attento amministratore.

GILBERTO ERAIL E INNOCENZO III RAFFORZANO L’ ORDINE DEI TEMPLARI

Dopo la terza crociata lo spirito cristiano verso le Terra Santa si era spento, per essere sostituito da uno spirito mercantile portato dai banchieri e dai mercanti d’Italia.

I porti siriani erano il punto di incrocio dei traffici di spezie, stoffe sontuose, profumi, pietre preziose di cui gli Occidentali erano ghiotti, e questo stava bene anche agli arabi.

Si comprende perche’ arabi e cristiani accettassero lo statu quo’ per oltre cento anni. Gli ultimi depositari del patrimonio spirituale saranno i Templari e fu verso di loro che si rivolse il nuovo papa Innocenzo III.

Innocenzo III fu uno dei pontefici piu’ notevoli della sua epoca, aveva una alta idea della sua carica, si considerava non solo Vicario di Cristo in questo mondo ma il suo luogotenente effettivo  e percio’ anche’ il primo dei principi regnanti.

Egli possedeva l’animo di un capo ma anche un cuore che piangeva alla visione della Chiesa, corrotta da troppe ricchezze, ed allo spettacolo di una Europa dilaniata da lotte sterili e sanguinose.

Egli desiderava imporre la pace ai sovrani ribelli ma non aveva altra arma che la scomunica a volte non efficace. Desiderava una milizia pronta ad eseguire i suoi ordini, retta da una disciplina ferrea, animata da una fede religiosa, come erano i Templari.

Quando Gilberto Erail gli chiese di rinnovare i privilegi dell’Ordine, egli acconsenti. ampliando le disposizioni contenute nella bolla Omne Datum Optimum.

Confermo’ l’autonomia del Tempio, da cui nessun principe  doveva esigere omaggi o giuramenti
Ritiro’ ai vescovi il potere di scomunicare i Templari, destitui’ persino il vescovo di Sidone che, con un fallace pretesto, aveva pronunciato l’interdetto contro il Tempio.

Vieto’ ai Cistercensi di accogliere i Cavalieri desiderosi di abbandonare l’Ordine per condurre una vita contemplativa.In ogni circostanza egli li onoro’ e sostenne vigorosamente.

La sola colpa che egli imputo’ loro fu quella di aver celebrato la messa con gran suono di campane nelle citta’ scomunicate.

Innocenzo III temeva le eresie che colpivano la Chiesa in quel tempo e che provenivano per la maggior parte da Oriente.

Per questo i templari furono discretamente, ma continuamente sorvegliati. Comunque il papa scelse per loro l’appellativo di Dilecti filii nostri.

I TEMPLARI UNICI DIFENSORI DELLA TERRASANTA

In quegli anni, mancando un rinnovo dei contingenti da Occidente, i Templari pensarono alla difesa dedicandosi alla costruzione di numerose e solide fortezze per proteggere le frontiere.

L’Ordine ebbe allora enormi necessita’ di denaro: per costruire castelli, fornirli di macchine e munizioni, mantenervi la guarnigione necessaria.

Il peso della sicurezza del regno franco di Oriente incombera’ sempre piu’ su di loro, da qui le loro richieste, i loro appelli, le loro esortazioni rinnovate senza posa alle provincie Europee.

L’ entusiasmo straordinario che essi avevano suscitato ai loro inizi, declinava. L’Europa si era stancata della Terra Santa. Tuttavia il popolo continuo’ i suoi pellegrinaggi e i poveri Cavalieri di Cristo proseguirono nella protezione delle carovane.

Il Gran Maestro Gilberto di Erail mori’ nel 1201, gli succedette Filippo di Plaissiez, di cui si conosce molto poco.

Riassunto
Titolo
Gilberto Erail
Descrizione
Gilberto Erail, cavaliere di grande fama, era stato sconfitto nell'elezione a Gran Maestro da Gerardo di Ridford, con grave danno per l'Ordine stesso.
Autore
Editore
MM
Logo

Published by

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *